Migrazioni in Cloud

Come non esistono due aziende uguali, non esistono due progetti di migrazione uguali. Quando ci si affaccia alle nuove tecnologie la scelta del partner adatto è fondamentale per la buona riuscita di un progetto.

Soluzioni Futura gestisce i progetti di migrazione dell’infrastruttura e degli applicativi del cliente verso la piattaforma Cloud con particolare attenzione per i seguenti aspetti:

Economico

Il Cloud può costituire una importante occasione di risparmio per le imprese, gestendo il provisioning dell'infrastruttura informatica secondo le esigenze, in base alle variazioni nel carico di lavoro o delle finestre di operatività delle applicazioni. Nella realizzazione di un progetto di migrazione ci occupiamo del calcolo dei costi del passaggio in Cloud e dei costi operativi dell’infrastruttura post-migrazione, con particolare attenzione al calcolo del TCO (Total Cost of Ownership), CapEx e OpEx.

Temporale

Pianifichiamo migrazioni che riducano al minimo i tempi di progetto in termini di ore di lavoro, che riducano i tempi di intervento per operazioni di assistenza tecnica o integrazioni sull’infrastruttura del cliente, che riducano il time-to-market dei progetti del cliente e il tempo necessario per il deployment di nuove applicazioni per l’azienda. Quando lavoriamo su applicazioni in production di tipo mission-critical sviluppiamo insieme all'IT del cliente le migliori strategie per ridurre al minimo o a zero il downtime in fase di migrazione.

Sicurezza

Ad ogni migrazione corrisponde un assessment della sicurezza dell’infrastruttura informatica del cliente: l’infrastruttura in Cloud sarà progettata secondo standard d’industria e testata per eventuali vulnerabilità. Valutiamo insieme al cliente le esigenze di sicurezza sia di tipo infrastrutturale, che di tipo applicativo. Sviluppiamo insieme al cliente e alle sue professionalità interne le best practices più adatte per garantire l'integrità e la sicurezza degli applicativi.

Opportunità

Ogni progetto di migrazione è realizzato valutando l’opportunità della migrazione di ciascun elemento dell’infrastruttura del cliente; l’ordine di migrazione dei componenti infrastrutturali o la modalità di trasferimento sono valutate in base alle esigenze progettuali e al livello di maturità del cliente dal punto di vista dell’IT. L’approccio punta solitamente a utilizzare in un primo momento in Cloud per nuovi progetti, test o sviluppo di applicativi; successivamente si migrano backup o dati, in particolare quelli che richiedono ridondanza o una conservazione off-site; infine si procede alla migrazione degli applicativi mission-critical.

Contattaci per studiare la soluzione più adatta al tuo problema